Parrocchia Santa Maria del Carmelo

Trieste - Gretta

Coro della Parrocchia


“Il cantare è proprio di chi ama”.


Così affermava S. Agostino (Sermo 336, 1), vescovo e Dottore della Chiesa, ma anche teologo, filosofo e grande cultore della musica.
Il canto infatti non è soltanto uno straordinario modo di esprimersi, di vivere, persino di sognare e sentirsi felici, ma è anche un fantastico modo di comunicare ed al contempo è un mezzo per stare assieme, per condividere, per accomunare le persone, soprattutto in questo mondo sempre più votato all’individualismo ed alla solitudine.
Il canto è altresì un meraviglioso modo di pregare e di allietare le cerimonie religiose rivolgendo le voci verso il Signore, perché anche la musica (sia cantata, che suonata) è un meraviglioso ed imprescindibile dono di Dio.

Breve storia

A questo deve aver pensato la maestra Patrizia che nel lontano 1996 ha deciso di riproporre, all’interno della Parrocchia di Gretta, un coro di voci bianche, composto allora da sole 3 bambine proprio perché la direttrice da piccola era stata una “cantorina” nel coro della Parrocchia di Gretta. Lentamente il proposito e, perché no, il sogno è diventato realtà. L’organico è progressivamente aumentato, si sono aggiunti altri bambini accompagnati nel canto dalle chitarre.
Nel 2009 ha fatto il suo ingresso nel gruppo anche un organista fisso, un ragazzino di appena 12 anni, ed inoltre il proposito di migliorare e di ampliare la compagine ha fatto sì che lentamente si passasse da un coro di sole voci bianche ad un gruppo sempre più ampio e misto.
E così alle voci celestiali dei bambini si sono aggiunte quelle più “mature” delle mamme, tutte felici di poter passare dei momenti sereni e lieti con i propri figli prestando altresì un prezioso ed utile servizio alla comunità parrocchiale. Si è così creato il gruppo dei soprani e contralti.
Il coro continua a crescere di numero e di voci e diventa polifonico grazie all’arrivo dei papà i quali, convinti di essere dei modesti cantori dalla voce da basso o, al massimo, da baritono, vengono “sgrezzati” dal maestro Riccardo che li trasforma in tenori, grazie ad un supplemento di prove in cui – tra straordinarie battute ed allegri momenti – si lavora sodo, fino ad udire qualche “do” di petto….

Attività

Il principale servizio del coro, che ormai ha raggiunto le 25 – 30 unità, si concentra durante la celebrazione liturgica della Santa Messa domenicale alle 11 con un repertorio che ormai raggiunge il centinaio di canti.
Tra i momenti salienti più sentiti dai coristi ci sono le celebrazioni della Messa di Natale, della Santa Pasqua, e di tutte i principali riti in cui vengono impartiti i sacramenti (le Prime Comunioni, le Cresime).
Negli ultimi anni il coro viene chiamato sia in occasioni di matrimoni, anche in altre chiese (bellissimo soprattutto l’ultimo, nell’agosto scorso, celebrato all’aperto nella splendida cornice di Muggia vecchia), sia per allietare e far trascorrere qualche ora serena agli ospiti di alcune case di riposo cittadine.
Una volta all’anno – in coincidenza con l’ultimo sabato di maggio e in concomitanza con la fine delle lezioni di catechismo – il coro offre alla comunità la gioia di un concerto, con un repertorio che spazia dai canti sacri latini ai musicals.
Il numero dei coristi è cresciuto alla stessa stregua dei musicisti che accompagnano il coro: e così oltre agli “storici” alla chitarra ed all’organo, abbiamo giovani chitarristi in costante crescita e un percussionista, alle congas, che ha dato ulteriore brio e ritmo al coro di Gretta.

Le prove

Le prove si svolgono in chiesa ogni sabato alle 11.30 e durano poco più di un’ora, giusto viatico per grandi e piccini con questi ultimi che possono poi, senza soluzione di continuità, salire le scale ed andare nelle sale parrocchiali dove li aspettano i catechisti.
Lo spirito del coro è quello del servizio alla comunità parrocchiale e della preghiera ma, vi possiamo assicurare, tra tutti i coristi vi è un tal sentimento di amicizia che tutti, durante la settimana, sono in trepidante attesa di trovarsi il sabato per le prove (ricche di fuori programma, di battute, di gags….chiedete alla maestra cosa succede nella parte sinistra del coro) e poi, alla domenica, per dare il meglio per cantare le lodi al Signore.

Vi aspettiamo

Il coro è ovviamente aperto a tutti.
Bambini, adolescenti, mamme, papà, zii, nonni, chiunque è il benvenuto: dopo pochi minuti ci si sente ben accolti; dopo poche giornate di prove ci si sente parte di un gruppo; dopo qualche mese si ha il rammarico per non aver preso prima l’iniziativa per entrare a far parte di questa bella realtà della parrocchia di Gretta.
E, dunque, se sei ancora in dubbio, cosa aspetti ?
Muoviti, prendi il coraggio a due mani, scalda le corde vocali e ripromettiti:
“Vado subito a cantare nel coro !” oppure, visto che siamo a Trieste:
“Coro a cantar nel coro !”


Riferimento: la direttrice