Parrocchia Santa Maria del Carmelo

Trieste - Gretta

san francesco d'assisi pastore e martire

  

_ “Non serve fare molto, ma mettere molto amore nel fare” (le catechiste raccontano)_E’ ripresa al giovedì, dalle ore 17.00 alle ore 18.00, l’adorazione eucaristica e la preghiera per le vocazioni _ Il coro parrocchiale si trova al giovedì alle ore 18.30 per le prove. Si cercano nuove voci e nuovi componenti che si mettano al servizio delle nostre celebrazioni liturgiche_ _Nella nostra parrocchia si possono trovare dei libri,tutti inerenti alla spiritualità carmelitana,che fanno bene alla nostra anima_


Il foglietto parrocchiale
"CAMMINARE INSIEME"
si trova in chiesa e qui




Domenica 2 ottobre


I discepoli chiedono a Gesù: «Signore, aumenta la nostra fede» (v. 5). Qual è il motivo che spinge i discepoli a formulare questa richiesta e, soprattutto, di quale fede si tratta? Non c'è dubbio: sono le richieste radicali di Gesù a far nascere nei discepoli la domanda sulla fede. continua a leggere

1 ottobre:
S. Teresa di Gesù Bambino

La Francia dell'Ottocento è il primo paese d'Europa nel quale cominciò a diffondersi la convinzione di poter fare a meno di Dio, di poter vivere come se egli non esistesse. Proprio nel paese d'Oltralpe, tuttavia, alcune figure di santi, come Teresa di Lisieux, ricordarono che il senso della vita è proprio quello di conoscere e amare Dio. Teresa nacque nel 1873 in un ambiente profondamente credente. Nel 2015 anche i suoi genitori sono stati dichiarati santi. Ella ricevette, dunque, una educazione profondamente religiosa che presto la indusse a scegliere la vita religiosa presso il carmelo di Lisieux. Qui ella si affida progressivamente a Dio. Su suggerimento della superiora tiene un diario sul quale annota le tappe della sua vita interiore. Scrive nel 1895: «Il 9 giugno, festa della Santissima Trinità, ho ricevuto la grazia di capire più che mai quanto Gesù desideri essere amato». All'amore di Dio Teresa vuol rispondere con tutte le sue forze e il suo entusiasmo giovanile. Non sa, però, che l'amore la condurrà attraverso la via della privazione e della tenebra. L'anno successivo, il 1896, si manifestano i primi segni della tubercolosi che la porterà alla morte. Ancor più dolorosa è l'esperienza dell'assenza di Dio. Abituata a vivere alla sua presenza, Teresa si trova avvolta in una tenebra in cui Le è impossibile vedere alcun segno soprannaturale. Vi è, però, un'ultima tappa compiuta dalla santa. Ella apprende che a lei, piccola, è affidata la conoscenza della piccola via, la via dell'abbandono alla volontà di Dio. La vita, allora, diviene per Teresa un gioco spensierato perché anche nei momenti di abbandono Dio vigila ed è pronto a prendere tra le sue braccia chi a Lui si affida.
Papa Pio XI la beatificò il 29 aprile 1923 e la canonizzò il 17 maggio 1925. San Giovanni Paolo II in data 19 ottobre 1997 l'ha dichiarata Dottore della Chiesa. La sua memoria liturgica si celebra il 1° ottobre, nella forma extraordinaria del rito romano invece il 3 ottobre.
(Storia di un‘anima) o qualche altro libro che ci parla della sua spiritualità e che trovi in chiesa vicino all’altare della Santa.

“Non serve fare molto, ma mettere molto amore nel fare”

(le catechiste raccontano)

Sabato 24 settembre - CRESIME

Sabato scorso 16 ragazzi hanno ricevuto il dono dello Spirito Santo nella Cresima. Il Signore mi ha dato la possibilità di accompagnarli in questo percorso che non è il punto di arrivo ma solo la fine di un nuovo inizio. Sì perché da qui ha inizio la loro vita adulta nella fede. Con l’aiuto di Teresa e di Alberto, li ho seguiti fin dal loro primo anno di catechismo. Siamo cresciuti insieme. Prima abbiamo imparato a conoscere Gesù, poi a scoprire il suo amore, poi siamo diventati suoi amici e infine abbiamo detto il nostro “eccomi” davanti alla volontà di Dio di accompagnarci nella vita. Sono stati anni bellissimi, in cui ho potuto ricevere molto da questi ragazzi. Mi hanno dato tanto: chi con il suo parlare sempre, chi con il suo silenzio, chi con i gesti, chi con lo sguardo. Ma da ognuno di loro ho potuto vedere l’amore di Dio. Sono ragazzi pieni di gioia, di voglia di andare avanti con la consapevolezza che Dio è al loro fianco. Sono stata felice di vedere nei loro occhi la gioia di ricevere questo sacramento perché erano preparati ad un grande impegno, come è il desiderio di seguire gli insegnamenti di Gesù. Ringrazio Dio di darmi l’opportunità di aiutare i ragazzi nel percorso del catechismo ormai da diversi anni e ogni volta che concludo un ciclo un pezzetto del mio cuore va via con loro. Ma si riempie nuovamente di gioia perché si ricomincia con altri “piccoli” amici. Ringrazio le famiglie per la fiducia che mi danno. E un grande grazie alla mia famiglia che appoggia le mie scelte. Infine un grazie a voi ragazzi perché mi aiutate a crescere. Con affetto. Marzia.  
Domenica 25 settembre - PRIME COMUNIONI

La scorsa domenica, tredici bambini della nostra parrocchia, nella Messa delle ore 11.00 hanno ricevuto il dono più grande che il Signore potesse fare loro: per la prima volta hanno ricevuto il sacramento dell’Eucarestia. All’inizio ogni bambino è stato chiamato per nome, perché il Signore li conosce da sempre e li ama, ed ognuno di loro ha risposto con un “Eccomi”, in alcuni casi timidamente; con questo hanno dichiarato di desiderare di potersi accostare a questo sacramento. Sì, perché il Signore guarda il cuore e in tutti questi bambini c’era questo desiderio di poter stare con Lui, hanno capito che stare con Gesù significa fare festa. Forse non tutti sanno perfettamente l’ordine dei Comandamenti o l’Atto di dolore, ma nel loro cuore hanno capito che questo sacramento è qualcosa di molto serio ed importante. La Parola di Dio di quella domenica metteva ognuno di fronte alla necessità di conversione, ci invitava ad aprire il cuore e a vedere le sofferenze come occasioni per poterLo conoscere. Emozionante è stato il momento in cui i bambini si sono accostati alla Santa Comunione composti e felici, in piedi attorno all’altare addobbato con molta cura, posto al centro della chiesa, dove i nostri piccoli fratelli si sono sentiti gli invitati speciali a questo bellissimo “banchetto”. La celebrazione è poi proseguita sostenuta sempre dai canti del coro fino alla benedizione finale a alla foto di gruppo. Come comunità parrocchiale chiediamo al Signore, per questi bambini, che questa gioia nel cuore e questo amore di Gesù che li chiama non sia la gioia di un giorno ma possa essere alimentata ogni domenica. (N.F.)  

AVVISI-NOTIZIE

Questo numero di Camminare insieme ha il sapore della ripartenza. L'autunno, infatti, porta la freschezza delle temperature e il brio dei nuovi inizi. Con lo stesso spirito e voglia di riprendere il nostro viaggio ci apprestiamo anche noi a vivere questo nuovo anno pastorale con tanta voglia di fare, pronti a rimboccarci le maniche per costruire insieme la nostra comunità parrocchiale.

Sabato 8 ottobre alle ore 10.30 iniziano gli incontri di catechismo. I ragazzi si incontreranno tutti insieme nel salone della parrocchia, entrando da via Carmelitani, e dopo un momento insieme si divideranno nei vari gruppi con i loro catechisti. Chi non avesse ancora fatto l’iscrizione, la può fare con il proprio catechista (versando anche il contributo di 25 euro).

La S. Vincenzo comunica, ancora una volta, che gli indumenti in buono stato si ricevono solamente il martedì, mercoledì, giovedì dalle ore 17.00 alle ore 19.00. Si prega vivamente di non depositare nulla né in chiesa né davanti alle porte.

• Con il caro-bollette (ormai alle stelle), aumentano coloro che bussano alle porte della parrochia per chiedere aiuto, come pure coloro che domandano cibo. Vi invitiamo a essere generosi depositando la vostra offerta nella bussola al centro della chiesa o portando generi alimentari. C’è necessità di: riso - pasta (non da minestra) - tonno – latte, zucchero - olio di Oliva - legumi -olio di semi - detersivi per lavatrice.

Adorazione Eucaristica
E’ ripresa al giovedì, dalle ore 17.00 alle ore 18.00, l’adorazione eucaristica e la preghiera per le vocazioni.  
Coro Parrocchiale
Il coro parrocchiale si trova al giovedì alle ore 18.30 per le prove. Si cercano nuove voci e nuovi componenti che si mettano al servizio delle nostre celebrazioni liturgiche.  


Orari  SS. Messe

Feriali

7:00 - 8:30 - 18:00

Festivi

7:30 - 9:00 - 11:00 - 19:00

Preghiamo insieme

Vi invitiamo a fare click sull' immagine sottostante per pregare insieme a noi.



Grest

"Sarebbe bello se lo facessimo anche noi". Sono le parole di un gruppetto di ragazzi che, qualche anno fa, seguivano con meraviglia i canti ed i balli del Grest. Proposti quasi per caso hanno segnato l'inizio di una svolta, di un nuovo modo di vivere l'estate, ... 
Leggi tutto 

Cenni storici
La prima chiesa dedicata a Maria Decor Carmeli, ricavata da un ambiente della Casa religiosa dei Carmelitani, è stata aperta al culto il 7 novembre 1937...

Leggi tutto